CORSO DI DATTILOGRAFIA

Delibera di giunta Comune Campodimele (Latina) N° 52 del 17/10/2019 e Discovery Formazione, ente convenzionato con il Centro Studi e Formazione SIGMA.

Il corso insegna la gestione avanzata della tastiera intesa come professione o complemento importante del proprio lavoro. Conseguire il massimo risultato nel minor tempo possibile è l’obiettivo del nostro metodo “TO TYPE e CSP TouchTyping”. In questo corso di dattilografia si apprenderà l’uso delle dieci dita senza guardare la tastiera, la precisione e la velocità.

Lo scopo è infondere nello studente le competenze teoriche e soprattutto pratiche della dattilografia, dello scrivere su tastiera mediante l’uso corretto della diteggiatura che ha come base la corretta posizione che l’operatore deve mantenere davanti alla macchina, e nell’uso della corretta metodologia di scrittura a tastiera cieca. Solo questo metodo didattico per l’insegnamento della dattilografia è in grado di fornire l’adeguata preparazione del dattilografo che deve utilizzare il metodo di diteggiatura e la tastiera mantenendo un adeguato livello di precisione nella scrittura acquisendo sempre una maggiore rapidità e un ritmo costante.

Il nostro metodo rappresenta la sintesi dell’esperienza di molti anni di studio e lavoro e ha dato origine a uno dei migliori corsi di dattilografia sul territorio nazionale. E’ un metodo programmato poiché l’apprendimento della dattilografia avviene in modo razionale a velocità programmata elettronicamente e progressiva.

Il Corso di Dattilografia è indirizzato a quanti intendono avvalersi della dattilografia come strumento operativo per una migliore produttività e aumentare in maniera significativa le performance di digitazione.
Il sistema che si va ad apprendere è il classico sistema di scrittura meccanica utilizzato in passato anche sulle macchine da scrivere, il metodo è a Tastiera Cieca con battitura a 10 dita, l’unico metodo di diteggiatura riconosciuto a livello internazionale.
La metodologia utilizzata nel corso di dattilografia è prevalentemente pratica, con esercizi di diteggiatura che si susseguono e che aumentano di difficoltà fino all’acquisizione totale del metodo di battitura a 10 dita con tastiera cieca e, quindi con la totale memorizzazione dei tasti.
Visto il metodo utilizzato la durata del corso  di dattilografia ha come indicazione 200 ore di cui per l’apprendimento del solo metodo un totale di 20 ore di formazione, e 180 ore medie di esercizi specifici pratici per lo sviluppo della precisione e rapidità. La durata complessiva pu variare in base alla velocità di apprendimento. Il corso si intende concluso
al raggiungimento degli obiettivi del syllabus e la formazione è tenuta individualmente.

CHIARIMENTI MIUR

Ai fini del prossimo aggiornamento delle graduatorie ATA è opportuno incrementare il proprio punteggio valutando i titoli che, in base al D.M. 640 del 30 agosto del 2017, rilasciano più punti.

In base al decreto appena citato, che riporta le tabelle di valutazione dei titoli relative alle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze  dei diversi profili ATA, l’attestato di addestramento professionale per la dattilografia viene valutato 1 PUNTO per il profilo di assistente amministrativo.

Affinchè un corso di dattilografia (Corso di dattilografia per graduatorie ATA) venga riconosciuto valido ai fini dell’assegnazione del relativo punteggio, deve essere istituito da un Ente pubblico o deve essere riconosciuto anche all’estero e presentare quindi una doppia certificazione. Il semplice accreditamento regionale di un ente di formazione non è condizione sufficiente affinchè il corso sia riconosciuto.

Il Miur ha aggiornato la sezione FAQ che riguarda le graduatorie ATA 2017/20, chiarendo alcuni aspetti proprio in merito alla validità del corso di dattilografia.

Di seguito la FAQ 16 del Miur:

  • FAQ 16: Che cosa si intende con l’espressione “Attestato di addestramento professionale per la dattilografia o attestato di addestramento professionale per i servizi meccanografici rilasciati al termine di corsi professionali istituiti dallo Stato, dalle Regioni o da altri enti pubblici (si valuta un solo attestato) contenuta nelle tabelle di valutazione dei titoli allegate al DM 640 del 2017?
    Si tratta di attestati rilasciati al termine di corsi istituiti da enti pubblici, anche se gestiti da privati ma pur sempre istituiti da soggetti pubblici. Il semplice accreditamento di un ente per la formazione non è condizione sufficiente perché gli stessi siano riconosciuti. I corsi devono essere istituiti dallo Stato o da altri enti pubblici.